Tomb Raider

tombDiciamolo Pure chiaramente, il franchise dedicato alla splendida Lara Croft, seppur con qualche ultimo cenno di ripresa, stava lentamente e pericolosamente perdendo il suo fascino. Produzioni poco ispirate e troppo ancorate ad un stile vecchio stampo si apprestavano a traghettare la bella archeologa dal seno prosperoso, verso un’ingloriosa impopolarità. Ma onestamente non poteva finire così… un’eroina del calibro di Lara Croft DEVE necessariamente convogliare le migliori attenzioni di produttori e sviluppatori e in questo caso, Square-enix insieme a Crystal Dynamics, sembrano davvero intenzionate a riportare il brand sulla cresta dell’onda. Probabilmente non lo faranno presentando un titolo semplicemente di buona qualità, bensì, viste le premesse mostrate, lanceranno sul mercato quello che potrebbe risultare “molto semplicemente” il titolo dell’anno.

Rivoluzione Tomb Raider

Ma come riportare in prima pagina un titolo clamorosamente affamato di popolarità e in debito di ossigeno come quello di Tomb Raider ? La risposta non è stata racchiusa in un unico concetto, ma chiaramente avrà accarezzato diversi punti imprescindibili, su tutti l’estrema attenzione ai particolari e il non lasciare nulla al caso. L’impressione che abbiamo avuto assaporando le prime fasi svelate dagli sviluppatori del titolo, sono state clamorosamente positive. Siamo stati immediatamente rapiti dal nuovo universo nel quale la giovane Lara ci trascinerà, universo caratterizzato, finalmente, da un mondo sorprendentemente vasto e capace di regalare soluzioni e approcci sempre diversi. Lara potrà beneficiare di ambientazioni fortemente evocative esplorabili anche verticalmente sfruttando magari sporgenze naturali o strumenti depositati dall’uomo volontariamente o accidentalmente. Facile portare come esempio la fenomenale e suggestiva arrampicata, in pieno stile Uncharted, sull’aereo precipitato nell’isola che passo dopo passo rischierà, perdendo pezzi a causa della vostra scalata, di gettarvi nel vuoto.

La novità sostanziale non risiede però esclusivamente sull’ambiente e sul ruolo che questo ricoprirà nell’arco della storia, bensì troverà spazio anche nella situazione estrema in cui la bella Lara sarà gettata. Superstite di un naufragio, la nostra giovane archeologa dovrà vedersela con una spirale di eventi che la trascineranno verso un vero inferno. Scopriremo, infatti, che l’incidente navale avvenuto, sarà solo un “dolce antipasto” rispetto alle portate che si dovranno digerire nelle successive ore di gioco. Gli sviluppatori hanno voluto trasmettere sensazioni forti, provando a far percepire al giocatore le stesse emozioni provate dalla protagonista dell’Avventura. Lara si troverà a dover sopravvivere tenendo testa a situazioni limite, spesso difendendosi dalla fame oltre che dalle avversità rappresentate dall’ambiente, dagli uomini e persino dalla spaventosa voracità di qualche animale affamato. Per questo motivo la bella Croft avrà dalla sua un arsenale con il quale arrangiarsi per difendersi dai nemici, oppure guadagnarsi da mangiare uccidendo qualche preda abbordabile trovata lungo il cammino.

Tomb Raiderultima modifica: 2019-08-26T19:43:01+02:00da goldgame
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.